31 Marzo 2021  11:28

ARBI ARREDOBAGNO: "perfetta integrazione tra mezzi on e off line"

ARIANNA SORBARA
ARBI ARREDOBAGNO: "perfetta integrazione tra mezzi on e off line"

Luca Piva, art director di Arbi Arredobagno

La strategia necessaria in questo particolare periodo storico, è per Luca Piva lasciare decidere al cliente il canale di comunicazione che preferisce. Ciò significa sfruttare l’approccio multicanale e puntare sull’integrazione ottimale dei media

Abbiamo intervistato Luca Piva, art director di Arbi Arredobagno sul tema della comunicazione e marketing.
Per il 2021 come avete suddiviso il vostro impegno nella comunicazione online e off line? Riesce a darci una percentuale di investimento rispetto al fatturato? Sono previste anche attività specifiche e mirate sui canali social dell’azienda?In questo particolare momento storico, crediamo che la strategia vincente - più forte e completa - sia la perfetta integrazione tra mezzi on e off line ed è in questa direzione che orientiamo la nostra comunicazione. Siamo convinti che l’approccio omnicanale sia assolutamente importante per aumentare visibilità e autorevolezza, oltre a ottenere risultati interessanti in termini di percezione del brand. Integrare strumenti di marketing e comunicazione on e off line ci consente di cogliere pienamente il ventaglio di opportunità che il settore offre al giorno d’oggi, lasciando che sia il cliente a decidere come fruire i contenuti, fornendogli il prodotto che sta cercando, quando lo sta cercando, dove lo sta cercando, in modo sinergico e integrato, così da costruire con lui una relazione coerente e fluida tra on line e off line.Abbiamo riservato una particolare attenzione alla componente emozionale, indispensabile nel modo di raccontare le collezioni Arbi, enfatizzando sia la dimensione del benessere che la valorizzazione estetica per interpretare lo stile di vita di ogni persona.Utilizziamo i nostri canali sociali per attività di branding e advertising con lo scopo di intercettare e fidelizzare il nostro pubblico, incrementando la nostra brand awareness e favorendo un costante dialogo interattivo.

In assenza di appuntamenti strutturati dal vivo, il bisogno principale resta quello di raggiungere il consumatore finale per potergli presentare le novità di prodotto. Avete progettato attività a tale scopo nei punti vendita o ipotizzato l’uso di strumenti alternativi? Vuole darci qualche indizio per quanto riguarda le vostre novità di punta del 2021?Lo scorso anno, a seguito dell’annullamento del Salone Internazionale del Mobile e delle fiere internazionali, abbiamo dovuto riprogrammare il lancio delle novità e introdurre una serie di iniziative per sostenere e supportare la rete vendita e tutti i nostri partner, consolidando le relazioni attraverso attività digitali come webinar di formazione e video conference.Per le attività future sarà importante rivedere i tradizionali modelli di interazione e relazione con il consumatore: l’integrazione tra il mondo fisico e la dimensione digitale ricoprirà un ruolo centrale, tenendo conto delle necessità di un consumatore sempre più esigente, iperconnesso e che cerca di appagare i propri bisogni attraverso piattaforme diverse.Per quanto riguarda le novità di punta del 2021, procede la consolidata collaborazione con Meneghello Paolelli Associati e sono in fase di lancio nuovi progetti firmati dai designer Garcìa Cumini. Stiamo, infatti, investendo molto sull’ampliamento progettuale che vedrà novità rivolte sia alla fascia più vasta del mercato sia a un pubblico più esigente. Inoltre, con lo scopo di offrire una proposta di ambiente bagno completa e coordinata, abbiamo affiancato alle nostre linee di arredo il programma Ibra che comprende piatti doccia, pannelli di rivestimento, vasche da bagno, termoarredo e accessori.

Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

  • 29 Giugno 2020
    Una nuova linfa
    “È nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere superato”.
Arianna Sorbara Ab - Abitare il bagno

ACCADDE OGGI

  • 20 Aprile 2010
    Salone del bagno 2010
    Le 159 aziende espositrici al Salone del bagno 2010 hanno presentato moltissimi prodotti e soluzioni per arredare la stanza da bagno in modo innovativo

Ricevi la Newsletter!

Bagno

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy